Menu'

Home

Home Page

Contatti

Membri

Lista Membri

Il Tuo Account

Community

Forums

Messaggi Privati

Area Poligono :

Info Armi

Info Balistica

Fai da te

Info Munizioni

Tiro

Primi Passi

Links

Inserisci il Tuo Sito

Siti Amici

Statistiche

Membri del Sito:

623675

Downloads:

13

Cat.Downloads:

2

Topics Forum:

545


Succ 0 Eventi
Non ci sono eventi disponibili

Anniversari
Compleanni
Dimostrazioni
Feste
Raduni
Riunioni

IL FREE - BORE , Misurazione




IL FREE - BORE






Con il "FREE-BORE" si intende quello spazio che rimane tra il proiettile quando la munizione viene camerata in un arma e l'inizio delle rigature della canna.


Il free-bore, lo spazio che divide la palla dall'inizio delle righe, deve mantenersi sempre lo stesso; la sua misura solitamente varia tra 1 e 2 mm. in rapporto al calibro, al tipo di arma e alla munizione usata.


Chi ricarica le munizioni metalliche, quelle per canne rigate per intenderci, spesso è abituato a montare il proiettile dando poco peso a quanto esso viene inserito nel colletto del bossolo, da una controllata al manuale e si limita a dare alla munizione la stessa lunghezza indicata, ma questa da origine a variazioni anche notevoli del free-bore e della risposta balistica della cartuccia quando si usano armi differenti da quelle utilizzate da chi ha preparato il manuale o fatto le prove. Cosi sarebbe buona norma sapere quale Free-Bore è più adatto alla nostra arma per regolare di conseguenza la lunghezza delle munizioni che ricarichiamo ed avere un perfetto accoppiamento arma-cartucia.


1


Ecco una cartuccia .308 Win. (immagine sopra) con palla mantellata della RWS, notiamo il free-bore, la distanza si misura dall'inizio delle rigature alla parte di proiettile che ha diametro uguale a quello minimo di canna (pieni di rigatura) ammettiamo allora che il nostro Free-Bore sia della misura adatta al tipo di munizione e arma che stiamo usando, quindi diciamo per fare un semplice esempio che sia di un millimetro.


1


Cambiamo ora solo la palla (immagine sopra) montando una Match per il tiro di Bench-Rest o per gare, assicuriamoci però che il free-bore rimanga sempre di un millimetro, come abbiamo detto, ritenendolo quello più adatto al nostro caso.


1


Poi proviamo una palla per caccia, la KS sempre della RWS, ed anche qui manteniamo il free-bore sempre di un millimetro.


Estraiamo le nostre tre cartucce, sappiamo che tutte hanno free-bore di un millimetro quindi abbiamo mantenuto lo stesso Free-Bore per tutte e tre:











1
ed ecco la sorpresa, nessuna delle tre ha la stessa lunghezza. La causa è proprio nella forma della parte apicale della palla, quella parte che non viene a diretto e primo contatto con l'inizio delle rigature della canna ma stabilisce la forma del proiettile e spesso la sua possibile espansione.

Per far si che il free-bore sia uguale dobbiamo mantenere la parte di palla il cui diametro è uguale al calibro minimo della canna, alla distanza di un millimetro dalle sue righe. Dato che partendo dalla punta dei proiettili e misurando il crescere del diametro della stessa questo risulta in diversi punti al variare della forma della palla, non resta che, per avere sempre uguale free-bore, affondare più o meno il proiettile nel bossolo.




 




Nell'immegine gli inizi delle rigature di una canna cal. 45acp

Foto eseguita con la microcamera USB della PCE Italia


 


Per ogni arma e per ogni calibro si ha un free-bore ottimale che può variare dai pochi decimi di millimetro per le armi da competizione a diversi millimetri per armi ex-ordinanza o vecchie e nuove carabine da caccia. Ma quanto descritto si adatta anche alle munizioni per arma corta:


1


1


1In questo caso possiamo vedere una cartuccia 9mm. la cui lunghezza totale viene mantenuta uguale per facilitare l'alimentazione delle munizioni nel caricatore, questo però provoca un Free-boring differente. Anche in questo caso la forma del proiettile determina la lunghezza della munizione caricata. Il proiettile tronco-conico, ad esempio, dovrà essere arretrato di 0,5mm. perchè il free-bore risulti di 1,5mm. mentre la munizione con palla RN risulterà di 29mm. quella con palla TC sarà di 28,5mm. (le misure sono di fantasia).


La STITRA di Edoardo Riccò propone un misuratore istantaneo di "free-bore" e "head-space" della Redding, lo potete ordinare per posta allo: 011-543035 www.stitra.com


Esistono anche bossoli per misurare rapidamente il free bore

http://www.armeria-arcieria-firenze.it/shop/product.php?productid=16510


oppure un nostro sistema molto semplice ma funzionale FREE-BORE II


Sotto alcune immagini ingrandite dell'inizio delle rigature di una canna viste con il microscopio elettronico USB della PCE Italia





Inizio della rigatura, notare come la stessa sia arrotondata in prossimità della camera di cartuccia




Si notano le tracce di sparo tra i risalti delle rigature in prossimità della camera di cartuccia





In questa immagine si nota come le rigature siano smussate in prossimità del loro inizio


MISURIAMO IL FREE - BORE

 

 

Il "FREE-BORE", lo spazio che intercorre tra il proiettile e l'inizio delle rigature della canna, (ne abbiamo parlato nella pagina FREE BORE ) o almeno, è lo spazio che intercorre tra la parte del proiettile di calibro esatto (uguale al diametro della canna) più avanti ad esso e l'inizio della rigatura. Pagine e pagine sono state scritte su questa misura ed è stato più volte affermato che questo piccolo spazio, questa distanza deve avere una misura ben precisa, più essa è precisa e più preciso sarà l'abbinamento arma - munizione.

Sappiamo quindi che lo spazio deve essere limitato da 0,5 a 2,0 mm. a secondo del calibro e del tipo di munizione usata, nonchè del tipo di arma. Ogni tiratore dovrebbe, oltre che alle solite prove di tiro, di ricaricamento e di scelta dei componenti per la ricarica, conoscere quale sia la miglior misura del free bore per la proria arma.

La principale difficoltà che gli utenti trovano in questa fase è, secondo quanto ci dichiarano, misurare l'esatto free bore massimo, misura basilare per calcolare poi il free bore da adottare. La classica cartuccia vuota con il proiettile inserito in parte e poi camerata spesso non funziona a dovere, cosi meglio produrre in proprio un misuratore "universale" adattabile, calibro per calibro, a tutte le armi e non solo, un misuratore che permetta di trovare l'esatto free bore anche per diverse forme di proiettile.

Abbiamo sperimentato un ottimo sistema per prodursi in casa e utilizzare un semplice misuratore di free bore da tenere sempre a portata di mano e che non dovrebbe mancare nell'attrezzatura di un buon ricaricatore e tiratore.

Si tratta di un idea semplicissima che si può produrre con poco, si basa sulla possibilità di muovere il proiettile in avanti una volta montato nel bossolo. Spostandolo in avanti e inserendolo nella camera di cartuccia, si può con facilità conoscere l'esatta lunghezza massima della propria cartuccia nella propria canna. Una volta in camera, il proiettile è spinto in avanti da una vite filettata che passa attraverso il foro di vampa opportunamente adattato e filettato a sua volta, con un cacciavite si può agire sulla vite e quindi spingere il proiettile fino a fargli toccare le rigature avendo cosi la misura del free bore 0 (zero). Da questa si potrà ricavare la misura più adatta per la nostra canna.

Adatto per ogni tipo di cartuccia, da quella per pistola a quella per carabina, richiede 30 minuti di lavoro per prepararlo, un attrezzo che però durerà una vita essendo pressochè indistruttibile.

Cosa serve:

Un bossolo sparato del calibro desiderato.
Una filiera di passo tra 4 e 8 mm. (noi abbiamo usato il 6 mm).
Una barretta dilettata del diametro desiderato adatta al filetto che eseguiremo con la filiera.
Un trapano con relative punte, meglio se un trapano a colonna.
Un seghetto a ferro, una lima, una morsa e un cacciavite o giraviti.

Passiamo all'esecuzione:

Provvediamo a fare un foro nel fondello del nostro bossolo con il trapano dopo aver tolto l'innesco, un foro adatto al tipo di filetto che poi vi andremo a fare. Fatto il foro provvediamo a filettarlo interamente. (vedi le foto qui sopra)

Tagliamo un pezzo di barretta filettata, pochi millimetri più lunga del bossolo, con la lima rendiamo le due estremita pulite e senza spigoli vivi, con la lama del seghetto, produciamo un intaglio trasversale su una delle due estremità per poterla avvitare con il giraviti.

Le foto qui sopra riproducono il lavoro eseguito su un bossolo del 9X21 e del .45HP

Avvitiamo la barretta e assicuriamoci che sporga da entrambi i lati. Se useremo un bossolo ricalibrato, il movimento del proiettile sarà più difficoltoso e duro, se utilizzeremo un bossolo sparato il proiettile tenderà a sfilarsi ogni volta che lo spingeremo, sarebbe opportuno ricalibrate liebenente solo parte del colletto rendendo il movimento del proiettile morbido ma evitando che si sposti da solo. In alcuni casi basta schiacciare con le dita il bordo del bossolo sparato per ovalizzarlo, il proiettile in questo modo è trattenuto elasticamente quanto basta.

Non resta che fare le nostre prove. inseriamo interamente il proiettile nel bossolo dopo aver svitato quasi completamente la vite, introduciamo il bossolo nella camera di cartuccia dopo aver smontato la canna dell'arma.

Ora avvitando la vite con un giraviti, la faremo appoggiare alla base del proiettile, continuando ad agire con il giraviti, inizieremo a spingere il proiettile verso le rigature della canna. Ci accorgeremo che il proiettile tocca le rigature perchè a quel punto il bossolo tenderà a indietreggiare e sfilarsi dalla canna. Se tratteniamo il bossolo con un dito, sentiremo il giravite indurirsi quando la palla entrerà in contatto con le rigature. Come si vede nelle foto qui sopra, a sinistra il bossolo è interamente nella camera, il proiettile è affondato in esso, nella foto centrale il proiettile ha racciunto le rigature e il bossolo inizia a muoversi, a questo punto sarebbe bastato tornare indietro di circa un quarto di giro per avere una perfetta misura del free bore 0 (zero), ma abbiamo continuato per farvi vedere il funzionamento, nella terza foto il bossolo sta uscendo dalla camera e probabilmente anche il proiettile sarebbe uscito dal bossolo se non ci fossimo fermati. Qui sotto due immagini della misurazione del free bore con due proiettili differenti, lo scarto di oltre un millimetro dimostra come, al variare della forma dell'ogiva anche il free bore cambia.


L'interessante di questo progetto è la possibilità di riutilizzo infinita, non chè la possibilità di utilizzarlo con varie forme di proiettile, in modo da avere la misura del giusto free bore per ogniuno di essi.

L'idea non è nuova, scopriamo solo ora che è possibile acquistare misuratori di free bore nelle armerie specializzate: http://www.armeria-arcieria-firenze.it/shop/product.php?productid=16510









Copyright © by A.S.D Campo di tiro Club Orgosolo Tutti i diritti riservati.

Pubblicato su: 2012-09-16 (4148 letture)

[ Indietro ]